venerdì 22 luglio 2011

WHITE VANILLA CHEESECAKE PIE

La cheesecake nasce nell’antica Grecia più di 4,000 anni fa nell’isola di Samos. Originariamente veniva servita agli atleti prima delle gare olimpiche. Quando i Romani conquistarono la Grecia, questo dolce fu introdotto nella loro cucina. L’espansione romana diffuse la cheesecake nel resto d’Europa. Arrivò poi nel Nuovo Mondo con le varie immigrazioni.
Ovviamente ogni paese diede la sua versione originale di questo dolce adoperando gli specifici ingredienti locali della propria cultura.

Ci sono due tipi di cheesecake: quelle in cui il ripieno è cotto in forno (baked) e quelle in cui il ripieno è semplicemenete versato sulla base e poi il dolce è posto in frigorifero (unbaked).

Per questo splendido weekend Vi propongo la WHITE VANILLA CHEESECAKE, dal ripieno bianchissimo, ma il dolce si presenta coloratissimo per i contrasti di colori.  Ha un sapore delicato ma deciso.
WHITE VANILLA CHEESECAKE PIE
Cheesecake Bianca alla Vaniglia

Ingredienti: per una torta di 22 cm di diametro
Base:
250 g biscotti al cioccolato, sbriciolati
100 g burro
½ cucchiaino cannella

Farcitura:
110 ml latte
½ bustina gelatina in polvere
450 g formaggio cremoso
100 g zucchero
200 ml panna
1 cucchiaio estratto di vaniglia
150 g yogurt alla vaniglia

Guarnizione:
300 g ciliegie
130 g zucchero
100 ml acqua
1 cucchiaino gelatina in polvere
1 cucchiaio succo di limone
1 cucchiao kirsch (optional)

Per la base: Mescolate molto bene i biscotti sbriciolati con il burro fuso e la cannella. Disponete l’impasto nella tortiera, schiacciando sul fondo e lungo i bordi. Fate cuocere in forno a 170° per 10 minuti. Rimuovete la base dal forno e fatela raffreddare.

Per la farcitura: In una casseruola riscaldate il latte finchè sarà appena tiepido. Togliete dalla fiamma e stemperate la gelatina in polvere in una ciotola.

In una grande terrina montate a crema il formaggio, lo zucchero e la vanillina. Aggiungetevi lo yogurt e mescolate. Delicatemente incorporate la panna montata molto ferma. Amalgamate, ma non troppo. Incorporate il latte in cui avete stemperato la gelatina. Mescolate affinchè il composto sarà cremoso, ma non mescolate più del necessario. Versate il composto nella base e mettete in frigo per fare addensare il ripieno.

Nel frattempo preparate la guarnizione. Snocciolate le ciliege e mettetele in una casseruola su fiamma media  per 15 minuti. Aggiungetevi l’acqua e portate ad ebollizione. Nel frattempo prelevate qualche cucchiaio di questo liquido per stemperare la gelatina. Quando il composto di ciliegie incomincia a bollire,  unitevi lo zucchero, il succo di limone ed il kirsch. Abbassate la fiamma e fate sobbollire per 2-3 minuti, a seconda della consistenza che preferite. Togliete dalla fiamma e fate intiepedire, mescolando spesso. Versate sul ripieno della torta e mettete in frigo 3-4 ore prima di servire.

Avendo i bordi laterali ci chiederemo: è una chessecake oppure una pie?

Servizio fotografico: Stefano Vensi